Essere madre di te stessa

Essere madre di te stessa

Chiudi gli occhi e immagina per un momento di essere tua madre.
Non la tua mamma biologica, per oggi lasciamola stare.

(Se stai leggendo e sei un uomo puoi declinare tutto al maschile e immaginare di essere tuo padre o un genitore a scelta, quello che per te rappresenta di più la cura)

Se mi leggi sei abbastanza adulta per interessarti a certi argomenti e questo significa che sei in grado ora, nel tuo presente, di essere, o almeno di iniziare a provare a essere TU madre ti stessa. Immagina quindi di essere la persona che si prende cura di te ogni giorno.

Che tipo di madre saresti?

Ti propongo questo gioco perchè una delle ragioni per le quali nella vita spesso ti ritrovi a stare male è che probabilmente tendi a delegare agli altri il tuo benessere, la tua salute e anche la felicità. Oltre che il potere ovviamente. Ma di questo ne parliamo un’altra volta.

Stavamo dicendo… chiudi gli occhi e immagina che tipo di madre saresti.

Che tipo di consigli ti dai? Sei una madre severa oppure più comprensiva con te stessa?

Come ti prenderesti cura di te? Mangiando meglio, facendo più movimento, bevendo più acqua? Oppure lavorando meno, riposando di più, andando in vacanza?

Ti diresti che vali tantissimo e che non devi perdere tempo con le persone che non lo vedono quanto sei preziosa?

Ti faresti i complimenti quando raggiungi traguardi importanti? Ti sproneresti a realizzare i tuoi sogni?

A volte capita invece di essere un’ottima madre, ma solo per gli altri. Compagni, familiari, amici, clienti. Quando hanno bisogno tu ci sei sempre, mentre per te stessa sei una madre di quelle che nessuno vorrebbe avere, di quelle che trascurano i figli. Allora potresti chiederti:

Perchè non riesco a dare a me stessa le stesse cure e attenzioni che do agli altri?

E la risposta, se riesci a sentirla, potrebbe essere davvero molto interessante.

Se vuoi sperimentare e scoprire come te la cavi ad essere madre di te stessa puoi approfondire ancora l’esperimento in questo modo: scrivi almeno 10 cose che puoi fare per prenderti cura di te e essere madre di te stessa. Se 10 cose ti sembrano tantissime, okkei, allora c’è un po’ di lavoro da fare! Ma non demoralizzarti, con un buon allenamento è tutto sistemabile.

Pensati proprio come una madre e chiediti cosa faresti (o non faresti) per te.

Ti do qualche suggerimento di quelli super facili:

  • bere acqua, e se vuoi sapere perchè è un enorme gesto di amore puoi andare a leggerlo qui
  • concederti il tempo di fermarti e leggere un libro, riposare, regalarti un massaggio….
  • essere meno severa con te stessa, non giudicarti ma comprenderti e sostenerti come farebbe una super mamma
  • cucinare per te quando sei sola con la stessa cura e attenzione che metti quando prepari per gli altri
  • imparare a dire di no, ad esempio quando sei stanca e non hai energia per aiutare gli altri, uscire, ascoltare…

Queste sono solo alcune idee. Pensa alla tua vita quotidiana e trova quelle azioni che per te hanno un significato particolare, che risuonano con questa tematica. Se hai figli o animali puoi riflettere su quante cose e quanto tempo dedichi a loro.

Il passo successivo ovviamente è metterle in pratica! Se rimangono solo teoria cambieranno poche cose mentre se ti sfidi e provi davvero a diventare un’ottima madre per te stessa vedrai che meraviglie succederanno.

Perciò buon divertimento e se ti va fammi sapere come va in privato o qui sotto nei commenti.

2019-06-23T15:26:08+00:00 24/06/2019|Categorie: Femminile|Tags: , , , |0 Commenti

Scrivi un commento