L’importanza di avere una pratica

L’importanza di avere una pratica

L’essere umano medio tende a vivere le proprie giornate prevalentemente in uno stato di disordine. I corpi sono in disordine, spesso intossicati da ciò che mangiamo e respiriamo. Le menti sono in disordine, scompigliate da pensieri negativi, a volte ossessivi, stress e pressioni varie. Sono in disordine le emozioni. Viviamo relazioni complesse, spesso mettendo maschere su maschere.

Come si sviluppa la tua giornata tipo? Probabilmente ti svegli, fai colazione, vai al lavoro, pranzi, lavori ancora e ceni. Nel tempo libero magari fai sport, vai a camminare o balli, ti diverti, vedi le amiche. Tutto regolare. Il punto è che qualunque attività fatta senza l’allineamento della mente, del corpo e delle emozioni manca di una parte importante: la consapevolezza.

Si parla di pratica quando ci si vuole aprire ad un tipo di esperienza più profonda, perchè si vuole accedere ad un livello diverso della propria vita. Inizi una pratica quando vuoi sentirti più calma, centrata, a fuoco. Quando vuoi davvero cambiare qualcosa dentro e fuori di te.

Ma che cos’è una pratica? La pratica è un impegno che prendi con te stessa, un altro modo che dimostra a te stessa che ti ami, che tieni a te. Può essere una cosa semplice come tenere un diario giornalmente, impegnarti a bere acqua e sentire l’effetto che ti fa, ogni giorno sperimentare almeno 15 minuti di camminata consapevole.

La cosa più difficile di solito è iniziare, poi, una volta sperimentati i benefici, non riesci più a smettere.

Avere una pratica è un modo per prendersi cura di sé dal corpo fino ad arrivare al livello dell’anima.

Tra gli strumenti che uso ci sono le Onde, un tipo di pratica che coinvolge tutti i livelli: il corpo, la mente, le emozioni fino agli strati più profondi dell’essere. Le Onde sono piccoli esercizi vibrazionali che, praticati attraverso il corpo ogni giorno per almeno 28 giorni, portano grandi cambiamenti. Le puoi imparare in una Sessione di Onde dove vengono scelte le Onde migliori per te in questo momento della tua vita e che rimangono tue, quindi praticabili, per tutta la vita.

Altri esempi sono lo yoga, inteso come pratica giornaliera costante e consapevole, la meditazione, la ripetizione di un mantra o di altri tipi di suono.

Per me il senso profondo di una pratica è portare beneficio a tutti i livelli dell’essere umano e riempire le giornate di presenza. Attraversiamo momenti della vita più o meno difficili e avere una pratica costante mi fa sentire centrata e a casa.
E’ sfidante? Certo! Lo deve essere, altrimenti che senso ha?

2018-12-15T11:50:47+00:00 17/12/2018|Categorie: Corpo|Tags: , , , |0 Commenti

Scrivi un commento