Compiti delle vacanze

Compiti delle vacanze

Questo è l’ultimo post del blog per questa stagione e ho pensato di lasciarti un po’ di idee, ispirazioni e letture per le prossime settimane.

I compiti a casa sono una parte fondamentale del mio metodo e del lavoro su di sé in generale. Sono il modo nel quale dimostri a te stessa che ti vuoi assumere la responsabilità del tuo stare bene. Sono lo strumento attraverso il quale ti dici “Mi amo e mi prendo cura di me” e sopratutto te lo dimostri. Io di solito li affido tra una Sessione e l’altra, proprio per allenarti a diventare sempre più indipendente e ad amarti davvero. Ovviamente ci sono tanti tipi di compiti, possono essere noiosi e inutili oppure utili e divertenti. Io prediligo i secondi ovviamente!

I compiti per le vacanze sono una variante di questi con tutto il profumo e le frequenze dell’estate, una stagione nella quale diciamocelo: a nessuno piace faticare.
L’estate è un periodo durante il quale è importante staccare, mollare un pò la routine e dedicarti di più al piacere. Rallentare i ritmi, inseguire il niente, ascoltare le cicale, osservare e annusare, viaggiare con i sensi e concederti tante cose belle, possibilmente che non ti facciano male!

Per ispirarti e preparati all’autunno che verrà ti lascio qualche proposta:

Disegna

Per disegnare non servono chissà che abilità, tutti ne sono capaci anche se molto spesso sento dire “Io non so fare a disegnare!!!” e se hai imparato le Onde con me sai di cosa sto parlando. Se ti senti un caso disperato questa estate ti consiglio di leggere La via del disegno brutto del geniale Alessandro Bonaccorsi. Un metodo garantito ricominciare a divertirti a disegnare senza ansie da prestazione, per inseguire il niente e rilassare la mente.

Ozia

Permettiti di perdere tempo, di rimandare ciò che può essere rimandato. Chiudi gli occhi e ascolta il frinire delle cicale, il rumore del mare, le voci attorno a te. Scendi per un po’ dalla ruota del criceto e rallenta il tempo, rendilo elastico. So che puoi farlo se vuoi. Respira e godi di questo momento.

Fai silenzio

La capacità di proteggerci dal rumore del mondo e da quello della nostra mente è, e sarà, sempre più necessaria. Il mio consiglio per te è di cominciare ad apprezzare il silenzio prima di tutto cercandolo e creandolo dentro di te. In questo libro puoi trovare riflessioni e piccoli esercizi per allenarti e godere della pace che il silenzio porta con sè.

Ispirazione

Approfitta del diverso tipo di atmosfera che permea questa stagione per raccogliere idee, allenare la creatività e lasciarti andare un po’ di più. Come fare? Molla. Lascia andare un po’ il controllo e permetti al flusso della vita di entrare e portarti ispirazione e nuova linfa vitale.

Bagni di sole, di aria e di acqua

Che tu trascorra le vacanze in città, al mare o in montagna passa più tempo possibile all’aperto. Fai scorta di ossigeno e di luce solare per i mesi più bui che verranno.

Erbe

Stando all’aperto potrebbe venirti voglia di saperne un po’ di più sulle piante che incontri e su quanto sono indispensabili per noi umani. Stefano Valbonesi ha raccontato in questo libro davvero magico come le piante, attraverso il metodo Spagyrico, possono aiutarti ad evolvere e trasformarti nel tuo cammino di vita. Un lettura che può aprirti le porte di un modo nuovo di vedere la natura e te stessa.

Per ora è tutto,  il blog torna a settembre.

Ti auguro una splendida estate e che sia anche un po’ magica. Perchè con i compiti a casa giusti, lo può facilmente diventare. Come la tua vita del resto.

2019-07-22T12:15:24+00:00 22/07/2019|Categorie: Energie|Tags: , , |4 Comments

4 Comments

  1. Anonimo 22/07/2019 al 14:49 - Rispondi

    grazie ci proverò .buona estate

    • Elisa Cecchi 25/07/2019 al 17:40 - Rispondi

      Grazie! Anche a te 🙂

  2. Claudia 22/07/2019 al 23:36 - Rispondi

    Ciao Elisa grazie per i tuoi preziosi consigli.
    Auguro una serena estate anche a te a presto un caro abbraccio

    • Elisa Cecchi 25/07/2019 al 17:41 - Rispondi

      Grazie Claudia! Ti abbraccio forte forte

Scrivi un commento